IN VETRINA                  In libreria
PRESENTAZIONE
Progetto
Profilo
Recensione

SELEZIONE
I Francescani
L'Immacolata
Le navate
Le sei Pale

IL PITTORE
Pietro Saltini
Acronimi e firme
Galleria
Epistolario
Ricerche

SAGGI
Filosofia
Estetica
Etica
Storia
Biografie
Zibaldone

Itinerari
In vetrina

STUDI
Bibliografia
Archivi
Album
Iconografie

Home page


La Pieve di San Pietro. Fotografia dell'autrice

Anna Maria Melecrinis

Omaggio A VAGLIA

MEMORIE, CONFRATERNITE, IMMAGINI 

DI UN CASTELLARE FIORENTINO

LUCIO PUGLIESE EDITORE

lucio.pugliese@inwind.it

COMMENTO

Il libro, esito di una rigorosa analisi condotta intorno ai Codici Antecosimiani, agli Inventari, alle cronache manoscritte e alle lapidi, restituisce i simboli e le iconologie secolari, individuando i siti religiosi e istituzionali, dai quali Vaglia, terra di Mugello, ha tratto lo sviluppo urbanistico ottocentesco.

Il castellare millenario, disteso nella valle della Carza, è esplorato nello spirito e nell’immaginario collettivo, mentre la sterrata Bolognese si anima di pietose Compagnie, di processioni penitenti, di apparati granducali, di schiere corrusche di armati. In una prospettiva ampia e partecipata, il volume presenta la Pieve di San Pietro, il Palazzo Comitale, l’Oratorio di San Mattia Apostolo e gli illustri discendenti di una schiatta, che per oltre tre secoli seppe dare impulso al Borgo. Intrecci d’arte, formule giuridiche, opere di misericordia, edificazioni, altari e committenze si snodano nella narrazione talora incalzante, tal altra indagatrice, rivelando atmosfere, ironie, drammi e disincanti respirati nel piviere, che sotto il Vicariato di Scarperia appartenne alla Città di Firenze. Così, dalle memorie capitolari, dalle pietre, dai riti traspaiono tempi e spazi lontani, grevi di significati. Trame sottili che intessono la vita, l’estetica e la civiltà di un popolo. Da quella umanità, che racconta ai posteri se stessa, scaturisce uno spaccato peculiare di storia vagliese. Proprio tale ricchezza palpitante e quieta, seppure complessa dal punto di vista euristico, andava raccolta e sottratta al silenzio

Progetto grafico dell'autrice. Pagine 272, in dodicesimi su carta patinata, con numerose illustrazioni a colori e b. n. corredate da note, indici, riferimenti archivistici, bibliografie. Coperta: a colori, cartone plastificato, due bandelle. Rilegatura: brossure

ISBN 88-86974-13-2

Prezzo € 20,00